Alcuni rimborsi destinati ai giocatori d’azzardo online

E’ proprio vero che l’estate, ed espressamente il mese di agosto, è solare e da gioia e spensieratezza: ed è proprio vero ecco una notizia che farà felice un bel numero di giocatori che vantano crediti nei confronti di Full Tilt Poker negli USA. La Garden City Group -GCG- società che amministra i rimborsi ai creditori di Full Tilt Poker ha reso noto che dal 16 settembre prossimo ai creditori verrà inviata una e-mail con tutte le istruzioni per il procedimento di rimborso. Non è dato ancora sapere di che entità saranno i rimborsi, se parziali o totali e neppure i tempi sono stati precisati dalla GCG ma è già un grosso passo in avanti che se ne parli e che ci sia la possibilità di essere rimborsati.
La domanda di rimborso potrà essere presentata entro il 15 novembre seguendo rigorosamente le istruzioni ed i giocatori statunitensi si attiveranno certamente per “rincorrere i propri quattrini” che erano stati bloccati sul loro conto di gioco. L’unica certezza che c’è è che i rimborsi ci saranno ma non si sa ancora se le somme stanziate a questo fine saranno sufficienti per coprire tutte le somme dovute, quindi un poco di pericolo c’è ancora….. La realtà che si profilerà, quindi, è che se i quattrini non saranno sufficienti i rimborsi verranno effettuati in proporzione a quanto dovuto per soddisfare tutti i creditori: comunque qualsiasi cifra verrà rimborsata ad ognuno è stato “uno squarcio di luce” su questa triste faccenda perchè ormai i giocatori avevano dato i propri quattrini per persi.

I commenti sono chiusi.